Domenica 26 gennaio visita alle Fosse Ardeatine

Il 27 gennaio è il giorno della memoria, ricorrenza internazionale per la commemorazione delle vittime del nazismo, dell'Olocausto e di coloro che hanno protetto i perseguitati.

Il 27 gennaio 1945 le truppe sovietiche dell'Armata Rossa liberarono i superstiti del campo di concentramento di Auschwitz, rivelando al mondo gli ulteriori orrori di cui è capace l'uomo.

Visitiamo insieme le Fosse Ardeatine luogo simbolo della Resistenza divenuto tristemente famoso per l'eccidio di 335 prigionieri da parte delle truppe di occupazione tedesca.

 

Un luogo che racconta come delle persone normali (i soldati impegnati erano insegnanti, medici, operai, studenti, impiegati) possono trasformarsi in carnefici ed altre, strappate alla loro vita quotidiana, agli affetti, all' impegno antifascista e pagando il fatto di essere ebrei possano improvvisamente diventarne vittime. In un istante 335 persone, dopo la degradante esperienza del carcere e del rastrellamento, perdono la vita.

Un luogo che pone molte domande cui, ancora oggi, è difficile rispondere.

Lungo il percorso in autobus che porta alle Fosse Ardeatine (20 min. circa), faremo una sosta dinanzi l'abitazione di una delle 335 vittime dove è posta una targa alla memoria e, simbolicamente 'una pietra d'inciampo'.

Domenica 26 Gennaio 2014 ore 9.30
Via Magnagrecia (angolo Coin, fermata metro)
Prenotazioni entro e non oltre il 23 gennaio 2014.
Per informazioni e prenotazioni: sig.ra Paola Snaider
telefono: 0641582635 - email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.